categorie

Scuola – Informa n.4

Corleone,   lì  02/12/2013

 A  tutti i genitori
Corleone –Sede associata di Marineo

Cari Genitori,

mentre mi accingo a scrivere questa comunicazione riguardante il primo ricevimento  collegiale  con le famiglie degli alunni, non posso sottacere  la mia preoccupazione,  condivisa certamente e dai docenti e da tutti voi, per  la situazione attuale dell’occupazione studentesca che riguarda le due sedi della scuola che dirigo e anche di diverse istituzioni scolastiche della città di Palermo e provincia.

Prima e durante le varie  fasi di questa “protesta” ho mantenuto vivo il dialogo con i gruppi di studenti che da maggiorenni si sono assunti la responsabilità organizzativa e non solo dell’occupazione. Speravo e spero che la situazione possa trovare una conclusione  nel più breve tempo possibile e che  tutti noi –  scuola/ famiglia/ studenti – possiamo ritrovare il senso del nostro agire quotidiano smarrito per lo sgretolarsi anche delle piccole certezze quotidiane.

Non è di conforto per me in qualità di  dirigente sapere che tra le diverse forme di lotta presenti attualmente in città e provincia la situazione dell’IISS “ Don Colletto” non ha assunto forme pericolose sotto altri piani ( gli studenti la chiamano  “occupazione bianca” che non equivale ad interruzione del pubblico servizio);  mi rattrista molto vedere in questi giorni  le nostre aule deserte e  accorgermi nello stesso tempo  che la maggioranza degli studenti è disorientata tra la voglia  di riprendere il normale ritmo e la difficoltà di assumere apertamente posizioni divergenti rispetto alla coesione  dei gruppi promotori.

Le motivazioni che all’origine segnalavano a tutti noi quasi un bisogno dei nostri giovani studenti di “essere protagonisti” si sono via via  dissolte per la  diversità delle posizioni e delle motivazioni.

Ho invitato gruppi di studenti, in questi ultimi giorni che mi apparivano conclusivi del fenomeno,  a fare un’autoanalisi di questa esperienza e a trarne occasione di crescita.

Non so domani l’evoluzione della vicenda; al di là del fatto che le assenze registrate possono per la normativa vigente inficiare la validità dell’anno scolastico, la situazione appare preoccupante per nostra scuola pubblica statale che vive per ragioni  di altra natura momenti difficili.

In questo periodo di “occupazione bianca”  l’attività della scuola è proseguita secondo la programmazione annuale: nella sede di CORLEONE si sono riuniti i Consigli di classe che hanno visto la presenza degli alunni e dei genitori rappresentanti e nei prossimi giorni si svolgeranno anche le stesse attività nella sede di MARINEO. Anche in queste occasioni  si è discusso del problema e si continuerà sempre a mantenere vivo e costruttivo il dialogo perché  senza la relazione educativa  non vi può essere crescita umana e culturale.

Auspico che il continuo e reciproco ascolto possa contribuire a far maturare scelte consapevoli  e responsabili nei nostri giovani.

Ora vi fornisco le informazioni  relative al calendario del  primo ricevimento collegiale; vi ricordo che gli incontri individuali  vanno richiesti con modalità prenotazione come da precedente comunicazione  e come ho avuto modo di  esplicitare  a quei genitori che ho avuto occasione di incontrare.

F.to   Il Dirigente Scolastico

prof.ssa Rosa CRAPISI